Ho chiesto ad Andrea, il mio bambino più grande:

“Secondo te mamma che lavoro fa?”

Mi ha risposto: “Aiuta le signore a farsi conoscere”.   

Probabilmente è una risposta che i miei genitori non darebbero così bene. 

Beh direi che qualche vittoria posso prendermela!

Ciao, benvenuta

io sono Cristina Giancaspro e questo è il mio cammino. Un percorso abbastanza lineare ma si sa anche le strade più dritte hanno salite, discese, sassi e tanti pit stop. Quello che posso dirti con assoluta certezza è che ho fatto della mia passione il mio percorso di studi e poi il mio lavoro. Ora ti racconto tutto.

La mia storia

Sono nata in Puglia a fine anni Ottanta, quelli degli spot pubblicitari con i jingle ridondanti, gli abiti strampalati, i colori fluorescenti persino sugli Swatch e poi quella tecnologia che pian piano faceva capolino dividendo già le generazioni del “prima e dopo l’avvento di Internet”.

Dopo la laurea magistrale in Marketing ho lavorato in diverse aziende occupandomi del settore comunicazione. Sono nata negli anni d’oro per molte persone ma per la mia generazione, paradossalmente, la laurea ha significato: lavorare in un call center oppure fuggire via dalla Puglia e in alcuni casi dall’Italia. 

Per me la laurea ha significato una sola cosa: rimboccarmi le maniche e crearmi il mio futuro. Dopo qualche anno nelle web agency ho aperto Partita IVA, costruendo ogni giorno un pezzetto della mia professione e della mia felicità. Ho dato valore al mio percorso di studi specializzandomi nel marketing esperienziale online ed offline dei business al femminile.

Poi sono diventata mamma e, vuoi sapere come è andato a finire il resto?

Come sono diventata una marketing strategist per artigiane e commercianti

Ho avuto un pit-stop di quasi un anno. La prima gravidanza è stata dura, poi abbiamo comprato casa e poi è arrivata la seconda gravidanza. Con la nascita di Matteo, nel 2019, ho deciso che non solo non mi sarei fermata, ma avrei premuto sull’acceleratore definendo servizi, percorsi e il mio personal brand.

Così è stato: ho detto NO a tutti quei lavori che non mi competevano e che facevo controvoglia. Ho definito meglio la mia missione e il mio target: lavorare al fianco delle commercianti e delle artigiane per supportarle nelle strategie di marketing on e offline e per aiutarle a posizionarsi come brand e smetterla di vedersi solo come piccole semplici attività.

Per aiutarle, ho creato 3 percorsi di affiancamento. Ognuno è dedicato a una donna che mi ha ispirato, e che ricorda le sue caratteristiche umane e professionali. Ognuno con le sue caratteristiche specifiche ma con un unico obiettivo: creare delle strategie personalizzate e con una visione globale che le valorizzi al meglio

Qui, potrai sempre prenderti una tazza di caffè: nessun percorso di strategia inizia senza fare prima quattro chiacchiere, parlando di marketing, progetti di vita, sogni e imprenditoria.

E poi c’è il mio blog: uno spazio che ho fortemente voluto e dove condivido le storie di successo delle mie corsiste e le idee e gli strumenti che possono aiutarti a migliorare la comunicazione online e offline della tua attività. 

Questo sito è il mio luogo del cuore, in continua evoluzione, proprio come la tua realtà. Un luogo in cui voglio che anche tu senta accolta e ispirata. Un luogo in cui anche tu, se vorrai, potrai raccontarmi la tua storia di imprenditoria. Perché ogni business ha dietro la sua storia e io non vedo l’ora di ascoltare la tua per valorizzarla o riprogettarla insieme!

Bricioledicri – il mio progetto su Instagram

Vuoi approfondire i temi legati alla comunicazione integrata e al marketing delle piccole attività? Bricioledicri è il mio progetto su Instagram: una raccolta di contenuti formativi gratuiti sottoforma di post, video, reel, live e collaborazioni con altre professioniste. Sul mio canale Instagram troverai sempre materiale gratuito, spunti di riflessione e una community gentile con cui confrontarti sempre.

Il mio progetto su Instagram
10 cose su di me

10 FUN FACT SU DI ME

  1. Non ho la patente. Forse quando sarò grande la prenderò!
  2. Ho il terrore dei gatti. Si chiama ailurofobia.
  3. Durante un safari in Sudafrica mi sono ritrovata al buio, sotto un temporale e con un leone a pochi centimetri.
  4. Non so fare l’occhiolino. Non riesco proprio a chiudere un occhio solo.
  5. Dopo la laurea ho rinunciato a un’offerta per lavorare nell’ufficio marketing di una Banca. Non sono il tipo da Banca.
  6. Ho sposato il mio primo fidanzato. 
  7. Per 8 mesi nella mia pancia Matteo è stato Matilde. Poi evidentemente è spuntato fuori altro.
  8. Se piango, piango. Se rido, piango. Se tossisco o starnutisco, piango. Praticamente ho la lacrima facile.
  9. A 6 anni ho partecipato a una selezione per lo Zecchino d’Oro. Cantavo “Bolle di Sapone”.
  10. Non amo il mare d’estate. Vivo in Puglia. Fine.

Case study – I vostri successi

Le vostre vittorie raccontate nel mio Blog per capire come lavoro e ispirare le altre realtà con storie di successo