Come conciliare una piccola bottega, un negozio in città o un e-commerce di medie dimensioni, con il giorno dedicato agli acquisti più sfrenati? Ecco qualche strategia per arrivare preparati a novembre, per il Black Friday per piccoli commercianti, senza sentirsi un pesce fuor d’acqua.

«Cos’è il black friday e perché si chiama così. Il black friday è un’autentica americanata, importata in Italia da qualche anno con grande successo. Si chiama così perché negli Stati Uniti è il venerdì dopo il Giorno del Ringraziamento e tradizionalmente dà inizio alla stagione dello shopping natalizio. Secondo quanto si narra, si chiama “nero” perché negli anni in cui fu istituito, i registri di cassa dei negozi venivano compilati a penna: era rossa per i conti in perdita, nera per quelli in attivo […]». Tratto da “Il Sole 24 ore”

Esserci o non esserci: questo è il problema.

Sono tanti i commercianti che da anni si interrogano sul da farsi. Allora, prima ancora di analizzare idee e strategie, sfatiamo un mito: perché lasciarsi sfuggire questa occasione? Salire sul carro ti aiuterà a sfruttare l’onda degli acquisti poggiandoti su un’eco importante. Se dovessi decidere autonomamente di condurre una campagna sconti in un X periodo dell’anno, spenderesti molto più tempo e denaro in pubblicità solo per far emergere la tua iniziativa. Insomma, non aver timore e buttati nella mischia. Questi suggerimenti ti aiuteranno a costruire il tuo Black Fiday per piccoli commercianti.


Sei salito sul carro? Bene, ora devi comunicarlo!

La decisione di aderire al tuo Black Fiday per piccoli commercianti è bene che venga comunicata con largo anticipo: se pianifichi tutto ad agosto, puoi addirittura far partire la comunicazione per settembre, mobilitando sia i tuoi canali online (social, sito, newsletter) sia il tuo spazio fisico, con vetrofanie studiate ad hoc per attirare l’attenzione.

Parti da chi è già tuo cliente

Puoi concentrare tutte le tue energie focalizzandoti su chi è già tuo cliente di cui disponi molto probabilmente di anagrafiche per un contatto diretto. Puoi, appunto, sfruttare questi dati per proporre qualcosa di esclusivo come il rinnovo di un abbonamento a un prezzo scontato o un prezzo shock per un prodotto top di gamma. Qualunque sia la scelta, la cosa importante è far passare il messaggio dell’esclusività rivolta solo ai clienti già acquisiti per costruire il tuo Black Fiday per piccoli commercianti.

Pratica UPSELL e CROSS SELL

Si tratta di due differenti strategie di marketing volte ad aumentare il valore del tuo scontrino medio.

Con l’UPSELL vai a vendere una cosa più cara e più completa rispetto a quella inizialmente scelta dal tuo cliente, come fa comunemente Autogrill vendendo i menù pranzo o colazione rispetto al singolo primo piatto o caffè. In questo modo, il valore dello scontrino sarà più alto rispetto all’iniziale intenzione di acquisto.

UPSELL - Piccoli commercianti: come prepararsi al Black Friday
Fonte: Autogrill

Con il CROSS SELL puoi proporre un prodotto complementare a quello scelto dal tuo acquirente, come fa comunemente Amazon suggerendo i prodotti correlati (smartphone + auricolare bluetooth; agenda 2020 + brush pen; soprabito + guanti e sciarpa etc). In questo modo, i prodotti venduti saranno due (o anche di più) e non uno solo.

CROSS SELL - Piccoli commercianti: come prepararsi al Black Friday
Fonte: Amazon

Seleziona i prodotti da scontare

Scegli con cura i prodotti che saranno oggetto del tuo Black Friday e soprattutto non far mai passare il messaggio della svendita intesa nel senso più brutto del termine (prodotti in disuso, fuori moda o avanzi di magazzino da smaltire).

Se hai un negozio fisico, puoi creare dei corner speciali e ben in evidenza: basteranno dei semplici cartonati per attirare l’attenzione. Nel frattempo, non dimenticare di curare l’esposizione e l’allestimento degli altri articoli. Se disponi di un negozio molto grande, puoi addirittura creare dei percorsi guidati obbligatori, portando i visitatori a percorrere tutta la superficie del tuo negozio così da visionare tutte le referenze, anche quelle a prezzo pieno. Ricorda che a breve partirà lo shopping natalizio e potresti sfruttare questa prima ondata di ingressi per proporre i tuoi articoli di punta, a prezzo pieno.

Se hai un e-commerce, devi assolutamente arrivare preparato al grande momento con:

  • banner in evidenza
  • sezione shopping dedicata al Black Friday
  • verifica del tuo servizio di customer care online
  • implementazione del pixel sul tuo sito con cui fare retargeting
  • procedura carrello/pagamento rapida ed efficace
  • buona visualizzazione del sito sui dispositivi mobile.

Punta sul principio di scarsità

La strategia vincente e quella più utilizzata anche nel Black Fiday per piccoli commercianti è far leva sul principio di scarsità. Puoi utilizzare questa strategia in due differenti modalità:

  • selezionando un numero limitato di pezzi per ciascun articolo che deciderai di mettere in sconto;
  • dando un limite temporale alla possibilità di fare l’acquisto (ad esempio i primi 10 articoli saranno venduti con una % di sconto maggiore). In ogni caso, il solo countdown apposto sul sito, oppure il carrello che si svuota entro un certo limite temporale, creerà un buon incentivo a concludere favorevolmente e rapidamente gli acquisti.

Infine: non sprecare l’occasione!

Sono tanti i piccoli commercianti che si lasciano sfuggire l’occasione di raccogliere i contatti e avere un proprio data base su cui costruire future campagne marketing.

NON COMMETTERE QUESTO ERRORE!

Il Black Friday, se ben gestito, ti porterà una nuova ondata di avventori e curiosi: fai in modo che ciascuno lasci traccia del suo passaggio (un contatto telefonico, un indirizzo mail, l’iscrizione a una mailing list etc.)

Come ti dicevo le cose da fare e da pensare non sono affatto poche ma con una giusta dose di organizzazione anche il Black Fiday per piccoli commercianti potrà diventare un’ottima strategia per massimizzare le vendite e preparati al periodo di shopping natalizio.

A fine campagna, non dimenticare di tirare le somme per capire quali sono state le iniziative che hanno funzionato e dove invece occorre soffermarsi per rivedere la strategia del prossimo anno.

Vuoi una consulenza specifica per la tua attività?

…pensati per chi, come te, vuole far emergere il suo piccolo business, oppure…